Molini Rosignoli | Mantova Molini Rosignoli | Mantova
oggi: | giocare in cucina/la pasta di sale | |
La pasta di sale - © Anna O.
La pasta di sale - © Anna O.

La pasta di sale - © Anna O.
La pasta di sale - © Anna O.

La pasta di sale - © Anna O.
La pasta di sale - © Anna O.

La pasta di sale - © Anna O.
La pasta di sale - © Anna O.
La pasta di sale

Crediti

INTRODUZIONE

La pasta di sale è una sostanza a base di acqua, sale e farina, utilizzata per la modellazione di oggetti di vario genere. I vantaggi dell'utilizzo di questo materiale rispetto ad altri simili sono molteplici e vanno dalla economicità degli ingredienti alla semplice reperibilità degli stessi.
Non per ultimo, importante soprattutto per i più piccoli, il fatto che si tratti di un prodotto completamente naturale e quindi più sicuro di altri, probabilmente non nocivi ma comunque chimici. Questo permette alle mamme di stare più tranquille, perché se il loro piccolo per curiosità volesse assaggiare l'impasto, sentirebbe un sapore talmente salato che non lo ingoierebbe. ¬


PRIMI PASSI

I primi lavori che si possono fare con i bambini, anche per farli familiarizzare con questo materiale, sono creare delle divertenti sagome con le formine per i biscotti, dove si andrà poi a praticare un forellino con lo stuzzicadenti e dopo averle colorate potrete ad esempio appenderle in casa o nel periodo natalizio sull'albero.
I vostri bimbi si divertiranno sicuramente, in quanto l'idea di modellare materiali con le proprie mani eserciterà in loro una grande attrazione, aiutandoli inoltre a sviluppare la loro abilità manipolatoria e non per ultimo la propria creatività e fantasia. ¬


INGREDIENTI E IMPASTO

Per giocare con la pasta di sale servono solo 3 ingredienti: farina, sale, acqua. Gli ingredienti devono essere misurati per volume e non per peso, quindi un bicchiere di farina, un bicchiere di sale, un bicchiere d'acqua.
Di seguito i consigli per impastare.

La farina
Può essere di qualsiasi qualità a seconda della lavorazione che si vuole ottenere, ma dagli esperimenti fatti i migliori risultati sono stati ottenuti con la farina dolci e sfoglie dei Molini Rosignoli.
Il sale
Deve essere il più fino possibile. L'ideale è polverizzarlo nel frullatore e renderlo di consistenza simile a quella del borotalco; se si vorrà invece conferire all'oggetto che andremo a creare con la pasta di sale un aspetto più rustico allora dovremo polverizzarlo di meno.
L'acqua
Possibilmente a temperatura ambiente. La quantità consigliata è indicativa, bisogna cercare di ottenere un composto elastico ma non troppo molle (altrimenti non si riesce a dargli forma).

Una volta ottenuto l'impasto, per conservarlo, sarà necessario richiuderlo in sacchetti di plastica, perché lasciandolo all'aria essiccherebbe rapidamente. L'impasto richiuso nei sacchetti si conserverà ancora meglio se messo in frigorifero.

N.B.
Per ottenere un impasto più morbido e più resistente si può aggiungere un cucchiaino di olio di semi (oppure di vaselina) e un cucchiaino di colla da tappezziere (oppure di colla vinilica). ¬


MODELLAZIONE

Una volta ottenuto l'impasto, potremo dare libero sfogo alla nostra fantasia e il principale strumento che useremo saranno le nostre mani!
Per modellare la pasta di sale, potremo aiutarci con tutti gli attrezzi da cucina e non, ad esempio come il mattarello per poter stendere l'impasto, lo spremi aglio per ottenere (per esempio) dei capelli per le bambole, ma anche rotelle dentate, bottoni, formine per biscotti, etc. ¬


ASCIUGATURA

L'asciugatura della pasta di sale può essere effettuata in forno a non più di 50°, oppure d'estate esponendo l'impasto al sole, o d'inverno sopra il calorifero. ¬


COLORAZIONE

La colorazione della pasta di sale può avvenire con svariate tecniche: con colori acrilici, con le tempere, con gli acquarelli, oppure amalgamando nell'impasto delle spezie, caffè, orzo, cacao in polvere o le tempere stesse.
E' possibile imbrunire ulteriormente la pasta di sale utilizzando la funzione grill del forno e posando il pezzo sulla placca metallica, dopo averlo spennellato con uovo sbattuto con lo zucchero. ¬


CONSERVAZIONE

Per conservare i vostri lavori con la pasta di sale, è bene verniciarli con vernici trasparenti, in modo tale da impedire all'umidità di penetrarli.

N.B.
Evitare di conservare i vostri lavori in luoghi umidi o di richiuderli nel cellophane perchè farebbero la muffa. ¬


torna all'inizio della pagina
Molini Rosignoli | dal 1928: una tradizione di qualità
© Molini Rosignoli s.r.l. | All rights reserved | Codice Fiscale e Partita IVA 00151180205